RRRRUBBER!

ALESSIA CONSIGLIO
LUISA BACIARLINI
ELIO MAZZALI
ROBERTO GIANINETTI
GIORGIA PILOZZI
GIANLUCA TEDALDI
SARA ANDRONICO
SUSANNA DOCCIOLI
MARCELLO FRAIETTA
VALERIA GASPARRINI
MARINA BUENING
“Senza titolo” gommografia 10 x 13. Anno 2021

Speranza

Se io avessi una botteguccia

fatta di una sola stanza

vorrei mettermi a vendere

sai cosa? La speranza.

 

“Speranza a buon mercato!”

Per un soldo ne darei

ad un solo cliente

quanto basta per sei.

 

E alla povera gente

che non ha da campare

darei tutta la mia speranza

senza fargliela pagare.

 

Gianni Rodari

Luisa Baciarlini “Senza titolo” gommografia 10 x 11. ano 2021

Luisa Baciarlini per RRRRUBBER! propone una composizione astratta di gomme diversamente incise, appassionandosi  ad una ricerca cromatica che ha interrotto a fatica… molteplici segni, molteplici forme, molteplici colori e molteplici possibilità di accostamento. Per chi ama le variabili, un paradiso davvero pericoloso.

Elio Mazzali. “Degenerative Course” Gommografia 10 x 10.

Degenerative course

 

Ogni giorno tutto ricomincia,

uguale

Da quello strappo,

aperto chissà come

Dei ricordi primari,

in questo baricentro

in balia delle onde,

non restano che tinte sfocate

Niente più ha tempo,

o spazio, o dimensione,

in quello strappo,

aperto chissà quando.

Lo sguardo non segue la mano

Dove serri dei fili

Non puoi lasciarli andare

I segni più antichi di te

 

a P., con affetto

Roberto Gianinetti. “Il biglietto nelle tasca”. Gommografia 10 x 10 anno 2021

Il biglietto nella tasca

 

 

la verità rimase dentro la cancellatura

 

 

L’altro giorno c’era vento, anche forte, a raffiche. Dicevano che arrivava da Nord, dall’Artico. E che avrebbe portato freddo. E’ per questo che a metà mattinata mi sono deciso a uscire in strada. Volevo controllare il bidone della carta. Quel martedì sarebbero passati a ritirarla, ma erano in ritardo. Il mio bidone giallo era rovesciato e alcuni pezzi di carta erano volati via.

 

                                                                                                                Roberto Gianinetti


Sono un blocco di testo. Fai clic sul pulsante modifica per cambiare questo testo. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

gianluca Tedaldi “La gommina della stamperia”. Gommografia 11 x 11. anno 2021

Gianluca Tedaldi lascia parlare i sentimenti e dà voce alla “gommina della Stamperia”; tributo alla fedele amica, confidente ed assistente da sempre presente sul piano di lavoro della Stamperia Ripa 69. Gommina o quel che ne rimane, dopo tagli, abrasioni, trafitture e smangiucchiamenti da parte dei soci; testimone silenziosa di discussioni, ripartenze, crisi di nervi, acrobazie creative e pandemie.

La gommina è stata stampata sui suoi sei lati; l’originale sarà esposto presso la sede della mostra: lo studio d’ arte PecoraNera, a Torri in Sabina, dal 12 Giugno al 7 Luglio.

Sara Andronico “Il mio Ginkgo”. Gommografi 10 x 10. anno 2021

Susanna Doccioli “La Riva”

La riva

 

Basta, non c’è altro da

chiedere,

luce, amore, trenta aprile.

C’è da fingere di avere

già abbastanza, che sei

sazio,

che è anche troppo quel che

resta

di aprile

passato il 30 d’aprile.

Lasciarlo perdere,

come se potessi darti

di più e tu non lo volessi.

Così te ne andrai convinto

che non aveva mai fine

quello che stava morendo.

Te ne andrai

ignaro d’essere stato

lì sul bordo dell’estremo.

Che tutto ciò, data, bacio

— quando tu mi

abbandonasti

a te sembrava l’eterno —,

era l’estremo.

Dietro,

la fine irrimediabile, il fondo

rigido e secco del nulla.

Quello che tu avresti visto

arrivando a chiedere

altro aprile al trenta aprile.

 

Pedro Salinas

“Favola e segno” 1931

 

Marcello Fraietta “Senza titolo”. Gommografia 10 x 10. Anno 2021


Compresso

 

Compresso è serrato stretto.

Imbottito ovattato è nascosto dietro o sotto, cerca di farsi sentire premendo, premendo.

(É propulsione, benzina, potenza messa all’angolo).

Compresso digrigna, sfrega, infiamma; compresso è GRRRR,  è BRRRR, masticatorio e violento, non sta nelle scarpe, non entra più nei vestiti, si muove in casa come un leone in gabbia.